coro

Viaggiare cantando

L’abitudine di unire una passione o un hobby a un viaggio, soprattutto per chi viaggia da sola, è sempre più diffusa. Le vacanze-yoga, per dirne una, sono popolarissime. Cosí come le vacanze-workshop, di fotografia, pittura o quant’altro. La vacanza cantando, però, non l’avevo mai vista. Ma c’è. In Inghilterra si può partecipare a un weekend o una settimana insieme ad appassionati di musica e cantare all’interno di cattedrali, chiese, auditorium o altro. Naturalmente non è cosa da tutti: non bisogna essere emule di Maria Callas, ma è necessario saper cantare (piuttosto ovvio) e saper leggere la musica (in pratica non si canta a orecchio). E’ tutto.
L’idea è venuta a una società chiamata Run by Singers che organizza vacanze musicali in tutta Europa. Cantare in un mercatino di Natale durante l’avvento, nella Cattedrale di Norwich, a Salisburgo, Firenze, nella basilica di San Marco a Venezia: non c’è limite alla creatività, basta aver voglia di unirsi al coro che si viene via via formando in ogni viaggio. Le vacanze prevedono delle prove e la cantata finale in un luogo solenne, diretti da un maestro di musica.

L’idea è venuta nel 2003 a Nick e Jane, due inglesi che cantano regolarmente in un coro. Da allora le loro singing holidays si sono moltiplicate e ormai ogni viaggio va prenotato con anticipo perchè molti raggiungono subito il numero massimo di partecipanti.




There are no comments

Add yours

ENTRA NEL GRUPPO DELLE DONNE VIAGGIATRICI!
Iscriviti alla Newsletter
Riceverai updates e contenuti esclusivi nella tua casella di posta.
Iscrivendoti accetti la Privacy Policy
Iscrivimi
Provaci, tanto ti puoi cancellare in ogni momento.
close-link