@ Jean-Christophe Béchet

Venezia, la foto e tu

Se sei sempre con l’iPhone in modalità foto e ti scapicolli per chilometri con la macchina fotografica a tracolla per non perdere lo scatto della giornata, vai a Venezia.

Dal 25 aprile al 4 maggio torna, per il secondo anno consecutivo, sull’Isola di San Servolo, Venezia Photo, una quattro giorni di workshop, incontri e scatti con 24 nomi della fotografia internazionale, tra cui Erwin Olaf, Ann Ray e Jean-Christophe Bechet oltre a qualche nome nostrano molto conosciuto ma non freschissimo, come Oliviero Toscani.

C’è lo zampino di Les Rencontres de la Photographie di Arles e questo spiega la forte presenza francofona, ma anche la qualità degli incontri, di livello anche se non proprio per tutte le tasche.

A lato della quattro giorni, c’è un contest fotografico su Instagram, aperto a tutti. Il tema non è facile: si tratta di postare max 3 foto di una Venezia insolita, lontana dagli stereotipi e lontanissima dalle cartoline, con l’hashtag #yourownunexpectedvenice. Considerando che Venezia è la città più fotografata del mondo, è una bella impresa rivoltarla come un calzino e proporne un angolo nuovo. Ma è anche il bello della sfida. C’è tempo per postare fino al 15 aprile. Poi, una giuria composta da Alexandre de Metz, Maral Deghati, Francesca Lanaro e Francesco Pistilli sceglierà i primi tre classificati, che vinceranno un workshop con il fotografo Serge Ramelli o dell’attrezzatura fotografica messa in palio da Manfrotto.

 




There are no comments

Add yours

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

ENTRA NEL GRUPPO DELLE DONNE VIAGGIATRICI!
Iscriviti alla Newsletter
Riceverai updates e un regalo speciale nella tua casella di posta.
Iscrivendoti accetti la Privacy Policy
Iscrivimi
Provaci, tanto ti puoi cancellare in ogni momento.
close-link
Translate »