Fawcett-Millicent

Dietro una grande città ci sono sempre grandi donne. A Londra la prima statua di una donna a Parliament Square

Non si usa più dire che dietro ogni grande uomo c’è una grande donna. Le femministe si arrabbiano. Le donne non stanno dietro, ma di fianco, casomai. Dobbiamo dirlo a Sadiq Khan, il sindaco di Londra, che all’inaugurazione, pochi giorni fa, della prima statua dedicata a una donna a Parliament Square ha detto che anche dietro ogni grande città ci sono grandi donne.

Sarà, ma intanto perché ci fosse una statua dedicata a una donna a Parliament Square, il cuore politico di Londra, c’è voluto un bel po’. Tanto per cominciare c’é voluta tutta la testardaggine di una donna, l’attivista Caroline Criado-Perez, che ha iniziato una petizione di change.org e ha raccolto 85.000 firme.

Alla fine ha convinto tutti: la scelta è caduta su Millicent Fawcett, che si è battuta, con forza ma senza azioni clamorose, perché venisse concesso il voto alle donne e su Gillian Wearing, l’artista vincitrice del Turner Prize che l’ha realizzata. E una artista donna che realizza una statua di una donna, be’ non si era mai visto nemmeno nella pur liberale Inghilterra.

millicent-fawcett-statua

La statua di Millicent Fawcett a Parliament Square

Millicent era una donna normale – non a caso indossa un cappotto piuttosto ordinario, mentre gli uomini intorno a lei come Churchill, Lincoln, Disraeli o Gandhi sono raffigurati in alta uniforme o con abiti significativi – che si batté nel corso della sua vita per il diritto di voto alle donne. Infatti è raffigurata mentre tiene in mano un cartello con la scritta ‘Courage calls to courage everywhere‘, il coraggio chiama il coraggio, e sul pilastro su cui poggia la statua ci sono i nomi delle 59 persone, uomini e donne, che si batterono per il voto alle donne.

La scelta di Millicent non è casuale: 100 anni fa l’Inghilterra concedeva il diritto di votare a tutte le donne sopra i 30 anni (diventati poi 21 nel 1928 e 18, come gli uomini, nel 1969). Millicent aveva 80 anni. Meglio tardi che mai. Questo si può ancora dire, spero.

 




There are no comments

Add yours

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

ENTRA NEL GRUPPO DELLE DONNE VIAGGIATRICI!
Iscriviti alla Newsletter
Riceverai updates e un regalo speciale nella tua casella di posta.
Iscrivendoti accetti la Privacy Policy
Iscrivimi
Provaci, tanto ti puoi cancellare in ogni momento.
close-link