Possono 140 fotografie essere definite ‘una mostra intima’? Se sono foto del tedesco Peter Lindbergh (1944-2019) e la ha accuratamente selezionate lui stesso durante due anni, allora sì. La mostra Untold Stories, all’ARTiglieria CONTemporary Art Centre di Torino, è un testamento, un diario e un omaggio. Tutte queste cose insieme.

Lindbergh non è stato solo un fotografo di moda. Anche se è stato il primo a fotografare Linda Evangelista, Naomi Campbell, Christy Turlington e Cindy Crawford per la strada, vestite come ragazze qualunque. Belle, certo, ma non vestite dell’aura delle celebrities.

«Dovrebbe essere questa la responsabilità dei fotografi di oggi: liberare le donne, liberare finalmente tutti, dal terrore della giovinezza e della perfezione», scriveva Lindbergh nel 2015.

Fai un giro alla mostra, per scoprire se ci è riuscito.

La mostra fa parte del programma di Paratissima, nata come progetto indipendente nel quartiere multietnico di San Salvario e diventata fiera d’arte a tutti gli effetti, la cui missione è diffondere l’arte emergente.