Marisa-Albanese

L’arte al femminile all’Istituto Centrale per la Grafica di Roma

Sentieri di Mani è la bellissima mostra personale di Marisa Albanese, allestita all’Istituto Centrale per la Grafica, a Palazzo Poli.

L’Istituto è davvero poco frequentato tra gli infiniti (e molto più noti, oltre che più celebrati), musei romani. E’ invece sempre molto all’avanguardia e interessante; in un posto centralissimo e meraviglioso, come la Fontana di Trevi, ma defilato dalla pazza folla che lo attraversa; è – è necessario ricordarlo? – in uno degli innumerevoli e splendidi palazzi d’epoca della capitale, con storie intrecciate fra Lucrezia Colonna e Papa Innocenzo XIII, ed è “il” palazzo sul cui retro poggia la celeberrima Fontana.
Stavolta Palazzo Poli ospita nelle sua luminose sale questa talentuosa artista napoletana – sulla scena artistica internazionale e italiana già dagli anni Novanta – con la personale: “Sentieri di Mani” che è parte della rassegna “Grafica femminile singolare”.

La rassegna è completamente costruita sulle donne per ampliare la conoscenza dello sguardo al femminile,

Questo vale per l’organizzazione (la curatrice Antonella Fusco, con Antonella Renzitti, direttora del Dipartimento del Contemporaneo dell’Istituto, e Angela Tecce, direttora del Polo Museale della Calabria); per l’espressione artistica; per la sua lettura critica: donne artiste e donne critiche d’arte, ed è un’inziativa che è iniziata nel 2012.

Albanese si esprime in molti campi strumentali: oltre al disegno e alla scultura, la fotografia, l’installazione, i video; quest’ultimo, in mostra, é quello che (per tradizione) verrà lasciato all’Istituto che ha ospitato l’artista di turno.

Il tema qui  è quello del viaggio, del passaggio, però declinati come migrazione, dal Medio Oriente verso Occidente: insomma il Mare Nostrum dei recenti, drammatici esodi.

Le opere, di grande eleganza e fascino, suggeriscono qui con delicatezza non il dramma, ma la casualità degli spostamenti: bellissimi i disegni che nascono dal movimento meccanico; le altalene di cristallo; le linee disegnate sulla distesa di sale da una macchina.
“Sentieri di mani”
Roma, Istituto Centrale per la Grafica, Palazzo Poli
Via Poli, 54 (Fontana di Trevi)
fino all’8 marzo 2016




There are no comments

Add yours

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Translate »
escort kıbrıs escort muğla escort izmit escort tekirdağ escort bursa escort halkalı