a cena con le amiche

Non toccateci la cena tra amiche

Guarda bene la signora qui sotto. Se possiamo concederci una cena tra amiche, lasciando a casa mariti, fidanzati o fratelli, lo dobbiamo (anche) a lei.

Cunningham-Croly

Cunningham Croly, giornalista americana e femminista, ha aperto un varco ai pranzi e alle cene tra amiche

Una conquista che, al tempo in cui Cunningham Croly – conosciuta con il nome di Jennie June – viveva non era affatto scontato.

Negli Stati Uniti di metà Ottocento alle donne era permesso al massimo frequentare una sala da té. Di cenare con le amiche non se ne parlava nemmeno. Quando il New York Pres Club, nel 1868, organizza una cena in onore dello scrittore britannico Charles Dickens, in visita a New York, Jenny chiede di poter partecipare, ma il club oppone un netto rifiuto.

Jenny si arrabbia e insiste. Talmente tanto che i dirigenti del club accettano, purchè lei e le altre donne rimangano nascoste dietro una tenda. Figurarsi: Jenny non è tipa da restare nascosta, e rifiuta. Ma riunisce altre donne – scrittrici, colleghe giornaliste – e fonda un club solo femminile, il Sorosis, in cui le donne possono ritrovarsi e parlare di letteratura, arte, politica, lasciando a casa, per una volta, i problemi legati alla conduzione della casa e della famiglia.

Oggi lo diamo per scontato: uscire tra donne è una attività normale, che non richiede permessi di sorta. Ma quando ho iniziato l’avventura di Permesola, molti anni fa, mi sentivo ancora dire dalle amiche che per uscire ‘dovevano prima sentire il marito’…

Non so come la pensi, ma personalmente trovo la frequentazione delle mie amiche – per una cena, un pranzo o anche solo un aperitivo – una necessità più che un piacere. Ci si lascia andare, ci si confronta con donne che navigano sulla mostra lunghezza d’onda, che hanno problemi simili ai nostri. Che, in una parola, ci capiscono più e meglio di qualcunque uomo faccia parte della nostra vita. E lo stesso vale per i viaggi: ogni tanto un viaggetto tutto al femminile rimette le cose al loro posto: si parte appesantite da pensieri e problemi e si ritrova una leggerezza diversa, ci si chiarisce le idee e si torna a casa migliorate. Hai voglia di continuare la conversazione? Capita anche a te?

 

 




There are no comments

Add yours

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

Translate »